CONSEGNA GARANTITA ENTRO NATALE PER ORDINI RICEVUTI ENTRO IL 18 DICEMBRE

Le pantofole con suola in feltro e lattice che non sporcano il pavimento

A differenza delle pantofole con suola in gomma, le nostre pantofole con suola in feltro e lattice non lasciano segni sul parquet e proteggono il piede dalla temperatura
esterna. Se hai letto il nostro articolo “Suole perfette e naturali”, saprai che per produrre le nostre calzature usiamo lattice di origine naturale, un’emulsione dalla consistenza gommosa che viene estratta dalla corteccia di diversi alberi.

Il lattice ha proprietà antibatteriche e antimuffa ed è il materiale più elastico presente in natura: se sottoposto a pressione o allungamento, recupera immediatamente la sua forma originaria. Per queste caratteristiche è largamente utilizzato in ambito sanitario, ma anche nella produzione di materassi, di prodotti per l’infanzia e di oggetti sportivi.

L’antica tradizione delle pantofole tirolesi

Anticamente, le famiglie del Trentino Alto Adige e in particolare del Sud Tirolo cucivano le ciabatte con i materiali che avevano a disposizione, utilizzando la lana delle loro pecore per la tomaia e dei vecchi strofinacci per la suola, cucendoli più volte tra loro fino a ottenere uno strato alto e isolante.

Queste pantofole in feltro e lana cotta venivano usate per mantenere i piedi caldi durante l’inverno, poiché spesso l’unica stanza riscaldata della casa era il salotto.

Prendendo spunto da questa antica tradizione, abbiamo deciso di creare una suola che combinasse le proprietà termoisolanti ed elastiche del feltro a quelle del lattice naturale, per ottenere una pantofola molto confortevole e resistente.

Come realizziamo le suole delle nostre pantofole

Per produrre le suole delle nostre ciabatte utilizziamo tre tecniche diverse:

1. Per alcuni modelli, come ad esempio le Homy, cuciamo la suola di feltro alla tomaia e immergiamo le pantofole in una miscela di lattice naturale. Successivamente, le appendiamo con le mollette a uno stenditoio e le lasciamo asciugare a temperatura ambiente per 4-5 giorni.

2. Per altri modelli, ad esempio Easy, incolliamo la suola in feltro alla tomaia e spruzziamo il lattice naturale attraverso uno strumento simile all’aerografo. Anche in
questo caso lasciamo asciugare le ciabatte per qualche giorno all’aria.

Nascono così delle pantofole con suola in feltro e lattice calde, resistenti e perfettamente traspiranti: il lattice infatti viene assorbito dalla lana e chiude i buchi lasciati
dalla cucitura, ma lascia intatta la porosità tipica di questo materiale, permettendo al piede di respirare.

3. Nella produzione dei sabot come Lace o Root, il lattice viene mescolato con il sughero per creare una suola resistente, adatta anche per l’impiego in spazi esterni.

Come nell’antica tradizione tirolese, realizziamo le nostre suole a mano, cucendole o incollandole una per una, e successivamente creiamo una soluzione di lattice che deve la sua perfezione agli ostinati tentativi iniziali di nostro padre. È lui il “mago della mescola”, colui che dopo innumerevoli errori ed aggiustamenti ha trovato il segreto della miscela perfetta. Per questo ogni pantofola Löwenweiss riflette la passione della nostra famiglia per i prodotti realizzati con cura e attenzione a ogni singolo dettaglio.

Scritto da: Roberto

Le pantofole con suola in feltro e lattice che non sporcano il pavimento

Condividi il tuo

Löwenweiss moment

Newsletter

5% di sconto
se ti iscrivi ora

- [?]Leggi l'informativa sulla privacy